Cammini Emilia Romagna

EVENTO TRASCORSO

Monasteri Aperti - 400 ANNI DELL’ INCORONAZIONE DI SANTA MARIA IN AULA REGIA

Chiesa di S. Maria in Aula Regia

Gli eventi potrebbero subire variazioni, contattare sempre gli organizzatori prima di recarsi in loco.

“Incoronata e proclamata patrona della città il 31.12.1619 dal vescovo Alfonso Sacrati”
Santuario già monastero Benedettino, frequentato verso l’anno 1000 da San Romualdo. Costituì un punto di riferimento tra il monastero di Pomposa e di Sant’Alberto. La madonna in cotto porta la data del 1483. Il Santuario è stato retto dai Francescani sino a pochi anni fa. In origine il santuario era rivolto ad Ovest, attorno alla metà del quattrocento, è stata posizionata a Sud- Est per legarla-collegarla alla città che stava crescendo. In una memoria riferita agli anni 1763-1771, si legge: “Una gran parte dei casoni fatti di canna sparsi per la città sono stati ridotti da pochi anni in qua, in tempo del Sig. Ambrogio Lepri in case di muro e specialmente tutto quel tratto di strada che dal Duomo conduce ai Cappuccini era formato di detti casoni ed ora è tutto di case murate. (in questa strada) al tempo del sig. Lepri sono state fatte di nuovo le migliori e più grandiose abitazioni che si osservano nella città, che per Comacchio sono palazzi e particolarmente la casa di Leopoldo Carli (è l’edificio, tuttora ben visibile per la mole e per il bel balcone d’angolo, che abbraccia i palazzi Cavalieri D’Oro e Samaritani-Sibilla, dal quale comincia il restringimento della via;) e la casa di Giovanni Pietro Zannoli (palazzo fronte facciata del Duomo). “Inoltre mostra di Targhe devozionali "in cammino" il cui link è: www.ideaginger.it/progetti/targhe-devozionali-in-cammino.html
Nella stessa giornata e in tutti i fine settimana è inoltre prevista l’inaugurazione e l’apertura al pubblico della restaurata Sala aceti, annessa alla Manifattura dei marinati, in cui un tempo si conservava in tini e botti l’aceto utile alla marinatura del pesce, per l’occasione di Monasteri aperti l’ingresso sarà con l’importo convenzionato di 2€

L’attività della visita al Monastero di Santa Maria in Aula Regia, si svolgerà dalle 15,30 alle 17 in quanto la chiesa è normalmente attiva nelle funzioni religiose e pertanto il range della visita è limitato. Ci si incontra sotto il loggiato tra l’accesso alla manifattura dei marinati e la Chiesa attorno alle 17,15 e si faranno gruppi di una decina di persone con mascherine e con distanziamento si accederà alla chiesa, magari in gruppi scaglionati in tempi diversi. Saranno accompagnati da guide locali e del FAI che è attivo nelle giornate di autunno 2020. Potrà essere visitata la chiesa nei suoi vari spazi, si potrà salire all’altare maggiore dalla sagrestia per avvicinarsi alla statua della Madonna “vestita”, le guide spiegheranno le motivazioni, le leggende e i restauri effettuati. Se la partecipazione all’evento è tale da formare più gruppi alternativamente si potrà visitare il Museo dei Marinati al prezzo concordato di 2 €, la visita del Loggiato dei Cappuccini, l’ex chiesa di San Carlo Borromeo, poi mulino e ora chiusa in attesa di costosi restauri.

Nello stesso fine settimana è al culmine la Sagra dell’Anguilla che potrà offrire quest'anno la formula dell’accoglienza diffusa, distribuita in vari punti della città: le parole d’ordine saranno sicurezza e prenotazione. Alla Manifattura dei Marinati, dunque, accanto ai dodici camini storici ed ancora operativi, e all’annessa Sala Aceti, sarà attivo un punto di ristorazione, degustazioni e incontri ravvicinati con il gusto; al campo sportivo “Ider Carli” a pochi passi dalla Manifattura sarà attivo un secondo stand gastronomico. A questi si affiancheranno numerose aree di ristorazione temporanea quale estensione dei ristoranti presenti nel centro storico che proporranno i menù della tradizione dedicati alla sagra.

Il Mercatino sarà strutturato in più aree: area eno-gastronomica (zona Duomo), area tipicità (piazza Vincenzino Folegatti) area arte e ingegno (via Zappata). All'interno del Loggiato dei Cappuccini sarà allestita l'area Generalistica dove si potranno esprimere ed incontrare realtà sociali locali e italiane (cooperative, associazioni, fondazioni). Vi sarà anche una mostra che presenterà la Comacchio vista da poeti come Ungaretti, Pasolini, Ariosto, Tasso, Fuschini e Bassani.

Appuntamenti con la musica e momenti di approfondimento: l’Arena di Palazzo Bellini e il pronao del Museo Delta Antico saranno i luoghi simbolo in cui si concentrerà il programma della Sagra, che prevede anche la partecipazione delle associazioni locali che daranno vita ad una vera e propria festa della comunità. Per creare un percorso di collegamento tra la costa e il centro storico, verrà organizzato un servizio di collegamento continuo tra Comacchio e Porto Garibaldi effettuato da due trenini panoramici. Il link per addentrarsi in tutte le attività è il seguente www.sagradellanguilla.it
DOVE
Via Mazzini, 179, 44022, Comacchio, (FE)

­INGRESSO gratuito

GIORNI & ORARI
Visualizza gli orari nei giorni evidenziati cliccandovi sopra